Maggio 2024
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Il Go e i personaggi famosi seconda parte e la strategia & tattica

Diciannovesima puntata, 26 maggio 2014

Il Go e i personaggi famosi seconda parte

Il gioco del Go e’ riuscito anche a penetrare nelle fondamenta di Hollywood coinvolgendo numerosi attori.

Il piu’ appassionato, ed anche il piu’ capace in questa disciplina, e’ sicuramente Michael Culver. Molti di voi se lo ricorderanno per aver interpretato il ruolo di lord Needa, capitano della nave spaziale Avenger nella battaglia di Hoth all’interno del 5° episodio di Star Wars; Culver trova la sua fine per mano di Darth Vader, il quale lo uccide per aver permesso la fuga del Millenium Falcon di Han Solo. L’attore inglese detiene il grado di 1 Dan e, durante una scena di un telefilm nella quale doveva scegliere un giornale da leggere, scelse di sfogliare una copia di Go Review.

Anche Paul Giamatti, apparso in film come Il pianeta delle scimmie, Man of the moon, American Splendor e Sideways, e’ un noto giocatore di Go.

A raccomandare all’interno di Tron Legacy la presenza del gioco del Go, descrivendolo come qualcosa che i computer non sono in grado di fare, fu la bellissima Olivia Wilde.

E’ noto che Robin Williams, conosciuto per essere un grande appassionato di qualsiasi tipologia di giochi, abbia nel suo appartamento un set completo per giocare a Go.

Anche tra i musicisti possiamo trovare molteplici amanti di questa antica arte. E’ riportato da molti che, a fine anni 60, Syd Barrett fosse solito rimanere alzato fino alle prime luci dell’alba per giocare a Go con la sua ragazza, la modella Lyndsey Korner. Un fatto curioso riguardante il fondatore dei Pink Floyd e’ che nella stessa casa dove nacque a Cambridge adesso ci abita un 3° Dan amatoriale.

I musicisti Bert Jansch e John Renbourn vennero ritratti mentre erano intenti a giocare a Go sulla copertina del loro album del 1966 Bert&Jonn ed anche nella versione rimasterizzata del 1992 After the Dance.

La copertina di Bert&John

Nel libretto contenuto all’interno del disco vi sono altre foto che immortalano la partita tra i 2 artisti. Secondo un loro amico comune, i due erano soliti giocare non appena avessero del tempo libero.

Molti di voi conosceranno gia’ Rod Stewart, ma non tutti sanno che, durante un tour, il suo medico personale Geoffrey Grey gli insegno’ a giocare a Go.

In America, Elvis Costello ha pubblicato un album dal titolo Taking liberties, contenente la traccia “Black and White World”.

Per chiudere, ricordiamo che molti scrittori giocano a Go o comunque hanno familiarita’ con esso.
Tra i più importanti che possiamo citare, dobbiamo sicuramente annoverare Ursula Le Guin. Questa autrice di romanzi fantascientifici menziona il Go nel 16° capitolo del suo libro “The left hand of Darkness”.

Anche l’autore di Bagdad Express, Joel Turnipseed, è un affermato goista.

Strategia e tattica

Confrontando A con B, la differenza tra le 2 sequenze e’ di soli 3 punti, quindi a Bianco non conviene giocare quella mossa.

Ora che abbiamo capito come valutare una mossa possiamo sorprenderci analizzando situazioni come la seguente e vedere come spesso l’occhio ci inganna:

Sembrerebbe che catturare le 6 pietre sia una mossa grande, ma quanto vale giocare in A?

Catturare quelle 6 pietre equivale a guadagnare 13 punti: 7 di territorio e 6 di prigionieri. C’e’ da dire che a volte catturare le pietre porta altri benefici, come stabilizzare un gruppo o potenziare l’influenza. Ma non in questo caso. Calcoliamo ora l’altra mossa:

Confrontando A con B, la differenza tra le 2 sequenze e’ di ben 14 punti.

Questo vuol dire che giocare li’ vale un punto in piu’ rispetto alla cattura delle 6 pietre, chi l’avrebbe mai detto?! 🙂

Vediamo anche un’altra situazione abbastanza comune ma difficile da analizzare:

Calcolare il valore di 1 e’ complicato perche’ c’e’ da valutare se nero rispondera’ e, se insistiamo, se continuera’ a ignorare. Inoltre, nel caso giochi li’ nero, se bianco salva o meno la sua pietra.

Analizziamo quindi solo il valore del salvataggio della pietra bianca:

Confrontando A con B, la differenza tra le 2 sequenze è di 12 punti.

Quindi ricapitolando l’hane in seconda linea vale 14 punti, la cattura delle 6 pietre ne vale 13 e salvare la pietra bianca 12. Questo ci da’ l’ordine con cui vanno giocate le mosse.

Nella prossima lezione vedremo qualche tesuji di fine gioco e parleremo dello spirito di combattimento, ma prima risolvete questo problema:

Dopo che Bianco gioca 1 quanto vale la mossa successiva?

Il testo e gli schemi goistici di quest’opera sono distribuiti con Licenza CC BY-SA 4.0 DEED (sono state apportate alcune correzioni, inseriti alcuni link e alcune immagini sono state aggiunte o sostituite rispetto all’originale).

Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

9×9 19×19 AI alphago auguri BADUK Bologna Campionato italiano CI cina Classe A Classe B Classe C client Club clubs Congresso cultura DeepMind dgs didattica discord E.G.D. E.G.F. elezioni europa evento figcs FIGG finale Foligno foto fox Fujisawa geolocalizzazione giappone giocatore giocatori giocatrici giochi GO goquest higashkita igs ingo Italia kgs korea la civetta sul como' LeeSedol Legnano Macerata mahjong Milano mind Mindy McAdams Mirco Fanti natale NGL ogs olympiad oma online pandanet parco parma pasqua PGETC Pisa podcast primavera professionisti Radio24 Ravenna Rina roma ROMICS server SGF Smart Go Format stage storia Tappa FIGG tengen Terni Torneo treviso trieste tygem Udine Valerio Sampieri venetogo Videogame wbaduk webbrowser website WEIQI WordPress world WWW

Blitzkrieg Dangerous Pairs Divulgazione Documenti Eighty One Esordienti Eventi Extra Club For play Fujisawa Shuko Go Server Il Gladiatore Intelligenza artificiale News Newsflash Sito Web Software Stage Static The Wild Bunch Tora Tora Tora Tornei Ultime notizie dal Club di Roma